E voi che sogni fate?

E voi che sogni fate?

Ho sempre sognato cose strane. Come tutti, o quasi. Sogni che spesso erano racconti lunghi. Talvolta poco piacevoli, incubi. Come tutti

La prima volta è stato una settimana fa. Ho sognato di essere in corso Buenos Aires, all’altezza del negozio Sephora di Lima. Mi dicevo ah, eccoci qua. Un sogno banale. E c’era gente, come sempre c’è in quell’angolo di città. Poi una parte di me ha cominciato a dirmi ma c’è troppa gente devi stare lontana dalla gente. Mi sono svegliata.

L’altra notte c’erano dei ragazzi in macchina, in quattro. Belli, felici, ridevano. Mi avvicinavo improvvisamente e tentavo di spiegar loro che non andava bene, quattro in macchina erano troppi. Mi sono svegliata

Ieri. Londra, credo. Sarà perchè quella sera avevo sentito una mia amica londinese che si lamentava che la gente non capiva, non stava troppo distante. Londra doveva essere, sì, anche perché ad un certo punto stavo facendo da dama di compagnia alla Regina (è il mio Ego questo che parla). Londra sì, e c’era una festa bellissima, piena di gente, la musica, le birre e io a un certo punto tentavo di spiegare che no, era meglio di no, lontani lontani. Dovete stare lontani. Dovete starmi lontani.

Mi sono svegliata.

Forse.

Stanotte invece ho sognato che gli oggetti del mio bagno avevano occhi e bocca e mi parlavano. Mi sono svegliata. Un film Disney di serie B no, cazzo.

Tags:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi