Quello che è successo, quello che sarà

Quello che è successo, quello che sarà

No, niente liste sull’anno passato. Non è il caso.

Qualche cosa invece su di me.

Naturalmente molto è causa del Covid, molto è causa di riflessioni nate ben prima del Covid.

Avevo deciso di dedicarmi di più agli eventi dal vivo: essere tra le persone è sempre divertente, soprattutto quando si lavora molto da casa. La pandemia ha reso purtroppo anche gli eventi dal vivo degli eventi da remoto, eppure le soddisfazioni ci sono state. Prima e seconda stagione di Mondi Seriali organizzata per Cubo Unipol, un luogo di cultura davvero accogliente. I primi tre episodi ve li potete vedere qui, i secondi invece qui. E per il 2021 ci sarà ancora altro: Fratture, una rassegna sulle svolte della Storia.

Ho iniziato a scrivere storie di brand. Sì, brand journalism. Diverso, certo, ma alle volte questi “nuovi editori” sanno essere più stimolanti sul contenuto dei vecchi.

Ho ripreso a scrivere anche per i giornali, per Il Foglio, Linkiesta, Harper’s Bazaar. E quindi scrivo meno sul blog. Nella sezione Articoli trovate tutti gli aggiornamenti. Come vedete, non solo Tv, non solo serie e cinema, ma anche cultura e libri, e anche questa pandemia. Non poteva essere altrimenti. Perché quello volevo scrivere. Perché non lo nascondo: dopo 20 anni di articoli sul mondo dello spettacolo, mi pare di scrivere talvolta le stesse cose, annoiandomi e annoiando chi legge. Quindi mi pare giusto variare. E raccontare altro, ampliando insomma qua e là certi miei ambiti gornalistici.

Ed è per questo anche che la newsletter La Telefila è defunta: non solo non ho più tempo, ma era nata in un altro momento. Intanto però c’è sempre Serial Insider e Instagram, dove commento le serie con #latelefila. Poi le rassegne, gli articoli, i saggi e le riflessioni che farò su questo sito nella sezione Blog. E un libro a fine del 2021 (devo inziare almeno a programmare i capitoli!).

E non è dunque un caso – visto tutto quello che ho scritto in questo post – che abbia partecipato a un bando europeo per raccontare il Covid a Milano, un progetto sulle persone, sulla loro esperienza, sulla città. Un progetto cui tengo molto, che partirà presto. Oggi ho fatto la prima intervista, e mi pare che possa venire fuori un bel lavoro.

Spero che il 2020 si porti via il peggio, e ci lasci quello che comunque abbiamo imparato.

Buone Feste.

Ps La foto di Baby Yoda è perché Baby Yoda va sempre bene. Che serie, che finale!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi